Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Rivista culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Due dibattiti animano il nuovo numero di Vita e Pensiero, in libreria dall’11 luglio: la questione religiosa nell’opera di Primo Levi, su cui a cent’anni dalla nascita discutono Marco Belpoliti, Alberto Cavaglion, Giovanni Tesio e Alessandro Zaccuri e la tendenza sempre più ossessiva del “nudging”, o spinta gentile, dall’economia alla medicina alla società, su cui si confrontano Ferdinando Cancelli, Guido Hulsmann, Riccardo Di Segni e Adriano Pessina. Da segnalare poi l’intervento di Carlo Cottarelli sul rilancio dell’economia europea e di Giancarlo Bosetti sul dialogo fra credenti e non credenti oggi.
Su VP PLus, il quindicinale online gratuito, Erri De Luca racconta un giorno "in montagna lentamente", mentre il diplomatico Grammenos Mastrojeni affronta il difficile rapporto tra natura e società e le soluzioni a portata di mano per un cambiamento: «noi, gente comune, siamo la soluzione».

VP Plus+ vedi tutti gli articoli »

di: Erri De Luca

IN MONTAGNA LENTAMENTE

Un giorno in montagna – “opera inutile e gratuita”, scrive Erri De Luca – ci fa esplorare una frontiera del pianeta, le altezze, il silenzio e la gravità. E ci porta di fronte a qualcosa che non si può oltrepassare.

VP Plus+

DANTE: IL BOOM

Dante è capace di mobilitare un'attenzione straordinaria. Un fenomeno di proporzioni notevoli, che riflette da un lato la tendenza a trasformare tutto in star system, dall'altro l'incredibile ricchezza del poema dantesco.

VP Plus+

CHI CORREGGE I (POLITICAMENTE) CORRETTI?

Roger Scruton ha esagerato. Ma forse sarebbe meglio discuterne con lui, invece che licenziarlo. Nel nome del "politicamente corretto" diventa impossibile discutere, soprattutto le questioni che mettono in crisi la "correttezza".

VP Plus+

SHTISEL, LA SERIE CHE RACCONTA GLI EBREI "ULTRAORTODOSSI"

di: Ugo Volli
I charedim, i "timorati", sono gli ebrei "ultraortodossi". Per la prima volta una serie TV di grande successo ne racconta le vicende, aiutandoci a capire la complessa realtà della vita ebraica e dello stato di Israele.

Dalla rivista vedi tutti gli articoli »

di: Marco Belpoliti, Alberto Cavaglion, Giovanni Tesio, Alessandro Zaccuri

Primo Levi e il sacro, questione da riaprire?

A cent’anni dalla nascita, recenti studi mettono in dubbio le definizioni ormai logorate dello scrittore: il laico-ebreo o l’agnostico tardo-positivista. Il rapporto con la religione ebraica e con quella cristiana: alcuni critici a confronto.

Dall'Archivio

Herman Melville o delle ambiguità

Nel 1952 Benvenuto Matteucci proponeva una riflessione su Melville, nella quale evidenziava l'importanza della visione protestante del male e il rapporto tra civiltà e barbarie. Un testo stimolante, dal quale forse manca il "no" pronunciato da Bartleby.

Dalla rivista

Padre Hamel, Satana e il terrorismo diabolico

Alcune riflessioni sul significato delle ultime parole pronunciate dal sacerdote francese sgozzato da un jihadista a Rouen nel 2016. Il fanatismo dal volto demoniaco e il ruolo del diavolo nella Bibbia, nella letteratura e nella società contemporanea.

Dalla rivista

Di cosa sono sintomo i nazionalismi?

Il riproporsi del nazionalismo sotto varie facce oggi in Europa rischia di essere una bomba a scoppio ritardato. Spesso diventa una sorta di antidepressivo e va analizzato con estrema serietà. La questione dell’identità e il rifiuto dello straniero.

Ultimo fascicolo

Anno: 2019 - n. 3

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Un vero bilancio comune per rilanciare la Ue
formato: Articolo
Anno: 2019
Negli Stati Uniti e in Canada il bilancio federale rappresenta dal 20 al 30% del Pil: in Europa siamo solo all’1%. Se lo portassimo al 10 si potrebbero pensare provvedimenti comuni su fisco, pensioni e occupazione. E persino sulla difesa.
Gratis