Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Rivista culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Il mondo dell’economia, così autoreferenziale, ha bisogno della filosofia. Ma anche il pensiero occidentale se vuole essere al servizio dell’umanità deve aprirsi al contributo delle religioni, delle diverse culture e della letteratura. A sostenerlo è Martha C. Nussbaum, una delle più importanti filosofe del nostro tempo, nel nuovo numero di “Vita e Pensiero” che ospita un suo intervento sul perché oggi il mondo non può fare a meno delle idee che la buona filosofia contiene.
 
Anche questo fascicolo è attraversato da contributi, dibattiti e confronti che invitano il lettore alla riflessione su temi di grande attualità: come l’analisi di Franco Cagnasso, missionario del Pime, sul Bangladesh o il testo di Danièle Hervieu-Léger, una delle massime esperte di studi religiosi, sul nuovo monachesimo e sui rischi di una folclorizzazione della fede.
 
Raniero Cantalamessa indaga sulla nostra epoca per capire dov’è finito il diavolo, Franco Cardini ricostruisce la storia della massoneria, Ernesto Galli della Loggia propone alcune note su come un Paese spaccato al tempo dell’Unità ha visto due universi culturali lontanissimi fondersi in una cosa sola, mentre Pierre-André Taguieff affronta la spinosa questione del razzismo.
 
Non manca l’approfondimento economico con Andrea Boitani e le sue quattro proposte per rilanciare l’Eurozona. Spazio anche alla letteratura grazie alle inedite testimonianze del poeta contemporaneo Giampiero Neri e del giallista Marco Malvaldi e al sublime ritratto di Jane Austen, scrittrice “glocale”, che ci consegna Nadia Fusini.

Dalla rivista vedi tutti gli articoli »

Discussioni

Storia della massoneria tra segreti e anticlericalismo

Il 24 giugno 1717 si può considerare la data di nascita della prima Gran Loggia di Londra, dopo alcuni tentativi in Scozia. Lo storico Franco Cardini evidenzia la fede nel deismo, i rituali esoterici, la fedeltà fra gli affiliati. La posizione critica della Chiesa cattolica non è mai cambiata.

Focus

Donne CON uomini, l’avvenire della Chiesa

Nel 1963 papa Giovanni invitava a considerare l’accesso delle donne alla vita pubblica come un segno dei tempi. Dopo più di 50 anni, s’impone la domanda: la Chiesa, da allora, ha effettivamente onorato quel segno, in parole e azioni? Anne-Marie Pelletier ripercorre il ruolo delle donne nella Chiesa dal Concilio a Papa Francesco

Editoriale

Carlo Maria Martini: don Milani oggi

Una rilettura originale della vicenda del priore di Barbiana: il primato della Parola e dei poveri e il radicalismo evangelico, ma anche la curiosa assenza della donna e della Chiesa come comunione. Un pioniere senza il Concilio.

La redazione consiglia

Il Papa in Egitto e i cristiani perseguitati

Una visita per dare “pace e consolazione” quella di Papa Francesco in Egitto. La difficile situazione dei cristiani in quel Paese è tornata drammaticamente alla ribalta. Al tema "I cristiani in Egitto fiaccole nella tormenta" era dedicato un articolo di “Vita e Pensiero” nel 2016 di Jean-Jacques Perennès.

La redazione consiglia

Totò, il dinamitardo della lingua

Per Giacomo Poretti, “la comicità ci permette di frantumare regole, in questo senso Totò è stato un assaltatore del reale, un guastatore della normalità, un dinamitardo della lingua”. Lo scrive il comico componente del trio Aldo, Giovanni e Giacomo sul nuovo numero di "Vita e Pensiero" a 50 anni dalla morte del Principe della risata..

La redazione consiglia

Dove va la Russia nuova superpotenza

Dopo la dissoluzione dell’Urss, molti osservatori avevano dato per scontato un netto ridimensionamento del ruolo della Russia. A oltre un ventennio di distanza, la tendenza sembra essersi invertita. Un'analisi dopo l’attentato alla metropolitana di San Pietroburgo in un forum a più voci pubblicato sulla rivista.

Ultimo fascicolo

Anno: 2017 - n. 3

Sommario »

Pinterest