Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Rivista culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Prosegue il dibattito su crescita e decrescita sul primo numero del 2017 di “Vita e Pensiero”. Dopo le riflessioni del filosofo francese Fabrice Hadjadj, dell’economista Mauro Gallegati e del teologo Gael Giraud, tre studiosi si interrogano sul modello di sviluppo possibile dopo lo scoppio della crisi economica in Occidente. Per Domenico Delli Gatti, ordinario di Economia politica all’Università Cattolica, la prospettiva dell’acrescita presenta limiti indiscutibili: se è indispensabile porre limiti alla qualità dello sviluppo, non è auspicabile porre limiti quantitativi alla crescita economica. Per lo storico dell’economia Luigino Bruni i dogmi che hanno dominato l’ortodossia economica capitalistica vanno radicalmente messi in discussione ponendo felicità e sobrietà alle basi della convivenza civile. Il filosofo Salvatore Natoli da parte sua critica la società dei consumi e il modello di sviluppo oggi prevalente che ha creato ricchezza solo in una parte del globo e non ha certo eliminato la povertà.
Nella sezione “Frontiere” della rivista Massimo Cacciari affronta il tema del destino dell’Europa alla luce dell’opera di Voegelin, mentre Lorenzo Ornaghi si chiede se torna di moda la realpolitik. Nelle “Polemiche culturali” lo scienziato Guido Tonelli difende la cultura classica e umanistica, che può dare un’anima alla stessa attività scientifica e tecnologica, mentre il comico Giacomo Poretti rievoca la figura di Totò a 50 anni dalla morte.
Tre articoli di Rémi Brague, Manlio Simonetti e Leonardo Lugaresi mettono poi a confronto la crisi epocale dell’impero romano con la crisi del mondo occidentale odierno, mentre nella sezione “Spiritualità” Antonella Lumini rilancia la questione degli eremiti oggi.

Dalla rivista vedi tutti gli articoli »

La redazione consiglia

Il Papa in Egitto e i cristiani perseguitati

Andrà per dare “pace e consolazione” in Egitto Papa Francesco venerdì 28 e sabato 29 aprile. La difficile situazione dei cristiani in quel Paese è tornata drammaticamente alla ribalta. Al tema I cristiani in Egitto fiaccole nella tormenta era dedicato un articolo della rivista “Vita e Pensiero” uscita nel gennaio-febbraio 2016. Autore Jean-Jacques Perennès.

La redazione consiglia

Totò, il dinamitardo della lingua

Per Giacomo Poretti, “la comicità ci permette di frantumare regole, in questo senso Totò è stato un assaltatore del reale, un guastatore della normalità, un dinamitardo della lingua”. Lo scrive il comico componente del trio Aldo, Giovanni e Giacomo sul nuovo numero di "Vita e Pensiero" a 50 anni dalla morte del Principe della risata..

La redazione consiglia

Dove va la Russia nuova superpotenza

Dopo la dissoluzione dell’Urss, molti osservatori avevano dato per scontato un netto ridimensionamento del ruolo della Russia. A oltre un ventennio di distanza, la tendenza sembra essersi invertita. Un'analisi dopo l’attentato alla metropolitana di San Pietroburgo in un forum a più voci pubblicato sulla rivista.

Frontiere

Massimo Cacciari: L'Europa di Voegelin

Il filosofo veneziano Massimo Cacciari offre in questo articolo una riflessione sul pensatore tedesco sempre più inattuale e perciò attualissimo. La storia delle civiltà secondo epoche assiali e la ricerca dei simboli che le sostengono. Fino alla prefigurazione di una nuova epoca per la Cristianità, ma senza Europa.

La redazione consiglia

L'unico futuro è l'Europa sociale

Per il Vecchio Continente la crisi migratoria è il terreno di gioco su cui si forgerà la sua identità futura: mentre i leader europei si trovano sabato 25 marzo per celebrare i 60 anni dei Trattati di Roma, si segnala un articolo di Mauro Magatti su "Vita e Pensiero" dal titolo "Europa e migranti: il ruolo della società civile".

La redazione consiglia

L'8 marzo e l'ora di un nuovo femminismo

Mentre le donne scendono in campo l’8 marzo, vale la pena riprendere il filo del discorso su un’altra questione che tocca il corpo della donna, quella dell’utero in affitto. Lo faceva la storica Lucetta Scaraffia su “Vita e Pensiero” nel n.2 del 2007, contro il tentativo di cancellare la differenza fra donne e uomini.

Ultimo fascicolo

Anno: 2017 - n. 1

Sommario »

Pinterest