Il tuo browser non supporta JavaScript!

News / Dalla rivista

L'8 marzo e l'ora di un nuovo femminismo

Mentre le donne scendono in campo l’8 marzo, vale la pena riprendere il filo del discorso su un’altra questione che tocca il corpo della donna, quella dell’utero in affitto. Lo faceva la storica Lucetta Scaraffia su “Vita e Pensiero” nel n.2 del 2007, contro il tentativo di cancellare la differenza fra donne e uomini.

Continua >
Promozione della lettura: la politica come miraggio
02.03.2017

Mar

2

Sono vent’anni che in Italia si discute di una legge sul libro che aiuti e sostenga la sua diffusione. Ma non si è arrivati ancora a una sua approvazione. E mentre pullulano le iniziative non si placa la polemica sul Salone che si è sdoppiato fra Milano e Torino.

scritto da Giuliano Vigini
Continua >
Intellettuali non più chierici. Asceti o ingegneri?
14.02.2017

Feb

14

Nell’eterno dibattito sulla loro funzione, non c’è solo il rischio che tradiscano, ma che spariscano, per mancanza di credibilità. L’incrocio tra etica, cultura e politica – vero nodo da affrontare – resta un interrogativo insoluto. Il modello? Simone Weil.

scritto da Giuseppe Lupo
Continua >
Todorov contro la xenofobia

“La pluralità delle culture corrisponde a una situazione banale e non c’è motivo di temerla. L’immigrazione porta parecchi benefici ai Paesi dell’Europa occidentale”: sono due affermazioni di Tzvetan Todorov, l’intellettuale francese morto nei giorni scorsi, in un articolo su “Vita e Pensiero” nel 2011.

Continua >
Lustiger e la Shoah: noi cristiani responsabili
26.01.2017

Jan

26

La Giornata della memoria che si celebra il 27 gennaio può essere un’occasione per riannodare i fili del dialogo fra ebrei e cristiani? Alla domanda risponde positivamente un inedito del cardinale Lustiger su “Vita e Pensiero”. Lustiger invita anche a chiarire le responsabilità dei cristiani sulla Shoah.

Continua >
Roma contro Berlino, storico malinteso
19.01.2017

Jan

19

Le ultime scaramucce tra Italia e Germania sulle emissioni delle auto non sono che l’ennesima occasione di polemica fra due nazioni che da sempre si amano e si odiano. L’intransigenza tedesca di fronte alla crisi ha risvegliato pregiudizi antichi e recenti. Lo ricordava lo storico Franco Cardini su “Vita e Pensiero” nel n.4-2012.

Continua >
Essere cristiani a Teheran
12.01.2017

Jan

12

Di quello che è stato uno dei centri nevralgici del primo cristianesimo e della Chiesa d’Oriente, restano oggi poche tracce di antiche chiese e di comunità che resistono. I cristiani sono oggi circa 150mila e vivono soprattutto nel nord-ovest dell’Iran.

scritto da Josef Yacoub
Continua >
L'addio a Bauman e Papa Francesco
10.01.2017

Jan

10

Anche Bauman, morto il 9 gennaio, era ad Assisi a settembre per l'incontro con papa Francesco. Su "Vita e Pensiero" così scrisse il filosofo: "un dialogo degno del nome richiede la disponibilità a dialogare non solo con chi è d’accordo con noi. Non è a queste forme molto comuni di finto dialogo che Francesco guarda”.

scritto da Roberto Righetto
Continua >
I diritti degli animali e l'eccezione umana

In Francia nasce un Partito animalista per uno statuto giuridico ed etico degli animali. Sul nostro ultimo numero ne scrivono lo storico polacco Pomian, per cui è ancora necessario parlare di “eccezione umana”, e il critico Marcoaldi ricordando il libro "Le piccole persone" della Ortese.

Continua >
Scorsese presenta il film sui cristiani perseguitati
29.11.2016

Nov

29

La vicenda delle persecuzioni subite dai cristiani in Giappone nel Seicento torna alla ribalta grazie al film “Silence” di Martin Scorsese in uscita a fine anno. Il regista a Roma per presentarlo. Fu una prova durissima per i cattolici. Del film e della vicenda storica parla Franco Cardini in un articolo su "Vita e Pensiero".

Continua >

Ultimo fascicolo

Anno: 2017 - n. 4

Newsletter

* campi obbligatori

In evidenza

La via femminile del Novecento italiano
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2017 - 4 | anno: 2017 | numero: 4
Anno: 2017
Morante, Ortese, Ginzburg: ecco la triade che ha segnato la letteratura, ma anche il pensiero, per colmare il divario con l’universo maschile. Eppure l’assenza di donne nelle classifiche è ancora pesante. E un caso Ferrante non fa primavera.
Gratis
Pinterest