Il tuo browser non supporta JavaScript!

News / Dalla rivista

Cultura cristiana: specificità e senso
17.11.2018

Nov

17

Quarant'anni fa, nel pieno del travaglio che portava dal 1968 agli anni di piombo, Italo Mancini vergava questo breve saggio (certamente più che un semplice articolo) sulla "cultura cristiana": una piccola gemma, da meditare con cura per la straordinaria attualità ed efficacia nell'analisi del tempo presente.

scritto da Italo Mancini
Continua >
Radici cristiane ed eredità moderna
15.11.2018

Nov

15

La cultura occidentale possiede dei valori intrinseci, comunemente riconosciuti. Ma essi sono ancora tali anche a prescindere dalla loro origine religiosa? Un test attorno a cinque parole chiave: grazia e libertà, creazione, persona, comunità, futuro.

Continua >
Pessimismo e ottimismo in letteratura

In occasione dell'assegnazione del Premio Bonura che si terrà in Università Cattolica, ripubblichiamo queste pagine di sorprendente attualità. Nel 1976 Giuseppe Bonura notava che i sessantottini rifluivano e che il sistema mondiale vedeva due contendenti più simili che diversi, volti a esaltare il «positivo» della vita, a cui il critico preferiva l'intelligenza del negativo, messaggio letterario e politico: «la negazione letteraria è inerme senza la negazione politica del presunto positivo». Abbiamo globalizzato il «positivo» ma l'intelligenza del negativo - e la sua controparte politica - non è altrettanto diffusa.

scritto da Giuseppe Bonura
Continua >
Il '68, effetto più che causa del cambiamento
26.10.2018

Oct

26

La contestazione criticò fortemente consumismo e società capitalistica. Eppure, dopo cinquant’anni si può dire che essa rappresentò in realtà l’affermarsi della società del consumo. Un’analisi controcorrente firmata da Silvano Petrosino

scritto da Silvano Petrosino
Continua >
Al museo per cercare le tracce del divino
28.09.2018

Sep

28

Com’è possibile oggi parlare di arte sacra? Realizzare un dialogo aperto con gli artisti? E come rendere sempre più accessibili e comprensibili i capolavori del passato? Un confronto fra tre direttrici di musei

Continua >
Trent’anni dopo, ritorno su "La fine della storia?"
11.07.2018

Jul

11

A trent'anni dalla elaborazione della sua tesi, secondo cui il trionfo del mondo occidentale, con i suoi modelli e i suoi valori, era ormai un destino inevitabile, il politologo statunitense Fukuyama torna a riflettere sulla "fine della storia".

scritto da Francis Fukuyama
Continua >
Carriquiry: La lezione del Sudamerica
17.05.2018

May

17

Mentre gli Stati Uniti si chiudono e l’Europa vede sempre più forti spinte alla disgregazione, l’America Latina affronta la sfida dell’integrazione contro i nazionalismi. La lotta dei cristiani per l’inclusione, l’equità e uno sviluppo globale e solidale.

Continua >
Il dono di Atena e le sfide per la Cattolica
16.03.2018

Mar

16

La crescita degli investimenti in ricerca va collocata in un processo di attenta riflessione sull’evoluzione della didattica e del ruolo culturale dell’Ateneo. Per continuare a formare, con realismo e senza nostalgie, le nuove classi dirigenti.

Continua >
Invito ai giovani contro il fascino del negativo
14.03.2018

Mar

14

Un testo inedito del neo-arcivescovo di Milano Delpini scritto nel 1981 e dedicato al mondo degli adolescenti. L’invito a non diventare una generazione inoperosa e chiusa all’entusiasmo. L’idea di fondare un movimento, “Alleluia”, per vincere la tentazione del disimpegno.

Continua >
Ricoeur: L'Europa e la crisi della coscienza storica
17.01.2018

Jan

17

Le patologie della memoria affliggono il Vecchio Continente. Certi popoli soffrono di eccesso di memoria, altri di difetto di memoria. Il senso della storia può far riscoprire l’Europa in quanto spazio d’integrazione delle migrazioni passate, presenti e a venire.

scritto da Paul Ricoeur
Continua >

Ultimo fascicolo

Anno: 2018 - n. 5

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Contro l’intrattenimento salviamo i veri romanzi
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2018 - 5
Anno: 2018
Viviamo un’epoca in cui, probabilmente, non si è mai letto così tanto. Ma è anche un tempo in cui la letteratura ha visto una trasformazione: ci distrae, ci addormenta, ci fa sprofondare in uno stato di sottomissione rispetto all’idea del mondo così com’è...
Gratis