Il tuo browser non supporta JavaScript!

Guillebaud: Oltre crisi e pessimismo. Ritrovare il senso del futuro

12.11.2014
VITA E PENSIERO - 2014 - 5
VITA E PENSIERO - 2014 - 5
autori: Autori vari
formato: Fascicolo digitale
prezzo:
vai alla scheda »
Sono infastidito quando si parla di crisi. Sono infastidito dai discorsi apocalittici del tipo: «Il cielo ci cade sulla testa. Tutto è perduto. Non ci sono più genitori, più figli eccetera». Perché? Semplicemente perché questi discorsi si fanno da migliaia di anni. Rileggete le satire di Giovenale, nato nel 65 d.C. Si lamenta dell’assenza di trasmissione educativa, della mancanza di autorità, del carattere ribelle dei fi gli e dello stato di decadimento della società. Cercando prima di lui si troverebbero discorsi dello stesso tipo. Il discorso apocalittico, il discorso del disastro, non è solo snervante: è falso. Non viviamo un disastro, bensì una mutazione.
Penso a Karl Jaspers, morto nel 1969, il primo filosofo tedesco, dopo la destituzione da parte dei nazisti, a riprendere i suoi corsi di filosofi a tra le rovine delle città tedesche. Si mise a parlare di contrizione per i tedeschi e di speranza. Ogni volta che viene in mente l’idea di crisi o di catastrofe, propongo di usare un concetto presente nella sua opera: il concetto di “momento assiale”. Stiamo vivendo un momento assiale, cioè un periodo in cui l’umanità nel suo insieme cambia era. 

Scarica e leggi l'articolo completo.
 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 0
    [mostra_commenti_articoli] => 0
    [mostra_commenti_libri] => 0
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => carrello
)

Ultimo fascicolo

Anno: 2017 - n. 4

Newsletter

* campi obbligatori

In evidenza

La via femminile del Novecento italiano
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2017 - 4 | anno: 2017 | numero: 4
Anno: 2017
Morante, Ortese, Ginzburg: ecco la triade che ha segnato la letteratura, ma anche il pensiero, per colmare il divario con l’universo maschile. Eppure l’assenza di donne nelle classifiche è ancora pesante. E un caso Ferrante non fa primavera.
Gratis
Pinterest