Il tuo browser non supporta JavaScript!

Hopkins: che teologia si legge nella sua opera?

digital Hopkins: che teologia si legge nella sua opera?
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2018 - 2
titolo Hopkins: che teologia si legge nella sua opera?
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 05-2018
issn 0042-725X (stampa)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Al poeta e gesuita inglese vissuto nell’800 va riconosciuta una straordinaria capacità di sperimentare. La sua visione teologica può essere accostata a Teilhard de Chardin. La sofferenza e la bellezza della natura, i “sonetti neri”.

Biografia dell'autore

Jean-Pierre Jossua è riconosciutoa livello internazionale come il maggior teologo letterario vivente. Ha insegnato nell’Università domenicana parigina di Saulchoir ed è stato uno dei più importanti teologi del periodo post-conciliare. È autore di una monumentale Pour une histoire religieuse de l’expérience littéraire. In Italia ha pubblicato vari volumi, fra cui La letteratura e l’inquietudine dell’assoluto (2005) e Brevi nuove della terra e del cielo (2017). Collabora con la «Revue des Sciences philosophiques et théologiques », su cui è uscito (2013/4, t.97) il saggio su Hopkins di cui pubblichiamo una parte.

Ultimo fascicolo

Anno: 2018 - n. 6

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Leonardo e la sua “teologia”. Un’ipotesi di lavoro
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2018 - 6
Anno: 2018
A 500 anni dalla morte del grande scienziato umanista, una riflessione sul suo rapporto con la religione. Questione “scomoda” e “spinosa”. La sua visione era di stampo panteistico naturalistico, con una pratica religiosa tradizionale e comune.
Gratis