Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Rivista culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Si apre con un importante inedito di Romano Guardini sul pensiero di Martin Heidegger il nuovo numero di Vita e Pensiero, in libreria dal 19 settembre, e con un’analisi di Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz, principale biografa del pensatore italo-tedesco, che ricostruisce il loro rapporto. Essi si conobbero da studenti e si videro e scrissero più volte. Nonostante la frattura sul nazismo, Guardini dopo la guerra difese Heidegger e rifiutò di prenderne il posto a Friburgo, chiamandolo poi a Monaco. Due pensatori affini e allo stesso tempo distanti. Fra gli altri articoli del nuovo numero, il contributo di Rémi Brague “Dio è un gentleman”, l’intervento del politologo Adrian Pabst sulla democrazia illiberale e il racconto dello scrittore Alessio Forgione sulla sua vita di emigrato a Londra. 
Su VP PLus, il quindicinale online gratuito, il filosofo Dario Antiseri propone l’abolizione del valore legale dei titoli di studio e il buono-scuola partendo dalle riflessioni di don Sturzo e Luigi Einaudi, mentre lo storico Agostino Giovagnoli commenta il documento approvato il 19 settembre 2019 dal Parlamento europeo sull'"Importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa”.

VP Plus+ vedi tutti gli articoli »

di: Dario Antiseri

SOLO UNA SCUOLA LIBERA INSEGNA LA LIBERTÀ

Formare generazioni di “liberi e forti” richiede un sistema di scuole libere, che siano di proprietà statale o meno. Antiseri propone l’abolizione del valore legale dei titoli di studio e il buono-scuola: due riforme assai più utili di altre per il futuro dell’Italia.

VP Plus+

Una piena purificazione della memoria

La risoluzione del Parlamento europeo contro il totalitarismo risponde a logiche politiche più che storiche, quasi in modo uguale e contrario alla tenace rimozione dei massacri compiuti in nome del comunismo in ogni parte del mondo.

VP Plus+

Libri: il mercato dei fuochi d'artificio

Il mercato del libro in Italia non riesce a superare difficoltà storiche e scompensi evidenti. I "fuochi d'artificio", titoli di grido che rastrellano il grosso dei guadagni, maschera il fatto che in Italia si legge poco.

VP Plus+

CHI CORREGGE I (POLITICAMENTE) CORRETTI?

Roger Scruton ha esagerato. Ma forse sarebbe meglio discuterne con lui, invece che licenziarlo. Nel nome del "politicamente corretto" diventa impossibile discutere, soprattutto le questioni che mettono in crisi la "correttezza".

Dalla rivista vedi tutti gli articoli »

di: Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz

Guardini e Heidegger: un dialogo inespresso

Romano Guardini e Martin Heidegger si conobbero da studenti e, nonostante la frattura sul nazismo, si videro e scrissero più volte. L'articolo ricostruisce il rapporto tra questi due pensatori affini e allo stesso tempo distanti.

Eventi

Bookcity 2020: la lettura come bene comune

 
Torna a novembre l'appuntamento della città di Milano con i libri. Scopri tutti gli eventi Vita e Pensiero e gli ospiti che ci terranno compagnia in questa edizione.

Dalla rivista

Quale futuro per i curdi dalla Siria all’Iraq

Dopo una fase che prefigurava una nuova era, gli ultimi anni hanno registrato un’inversione di tendenza. In Iraq è naufragato il sogno indipendentista e in Siria l’annunciato ritiro delle forze statunitensi può alterare il destino delle comunità.

Dall'Archivio

Per una società dell’ascolto

di: Redazione
Nel 2014, per il centenario della rivista, Josè Tolentino Mendonça scriveva questa magistrale riflessione sul silenzio e l’importanza dell’ascolto. Vogliamo ripubblicarla oggi, in occasione del Concistoro in cui Papa Francesco lo nominerà Cardinale, come augurio per il suo servizio alla Chiesa.

Ultimo fascicolo

Anno: 2019 - n. 4

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

La lotta per il riconoscimento e la guerra di tutti
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2019 - 4
Anno: 2019
Ogni individuo ambisce a essere riconosciuto: se lo Stato non risponde a questa esigenza, egli si rivolge alla comunità. Di qui la nascita di nuovi conflitti: per affrontarli non c’è bisogno di un nuovo Leviatano, ma di una politica della catarsi...
Gratis