Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Rivista culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Cosa potete leggere sugli ultimi numeri

Libri e libertà è il tema di un articolo dell'economista Amartya Sen nel nuovo numero di Vita e Pensiero. Il premio Nobel ripercorre il rapporto fra dissenso e tirannia negli ultimi decenni, ricordando come l’opposizione alla tirannia politica sia ispirata dalle idee e dai libri. Ai libri è dedicato anche il testo del cardinale Josè Tolentino: sono loro, più che l'economia e la politica, ad aver fatto l’Europa. Un ampio dibattito è poi riservato al mercato del libro religioso oggi in Italia, sempre più in difficoltà, con interventi di Gianfranco Ravasi, Mariapia Veladiano, Lorenzo Fazzini, Riccardo Montroni e Giuliano Vigini. Fra gli altri articoli del nuovo numero, il filosofo Fabrice Hadjadj affronta il tema della laicità oggi in Europa, mentre l'economista Gael Giraud quello delle diseguaglianze nel mondo. Lo scrittore Luca Doninelli difende poi Flannery O'Connor dalle accuse di razzismo, mentre Laura Boella, Chiara Giaccardi, Antonella Sciarrone e Pierangelo Sequeri intervengono sul Covid-19 tra etica, fede e diritto
L'ultimo numero di VP Plus, il quindicinale online gratuito, si apre con un articolo di Leonardo Becchetti che ci spiega come cambiare il mondo (e la nostra vita) "votando col portafoglio". Di acqusti parla anche Guendalina Graffigna svelandoci i fattori psicologici nella scelta del cibo, che, in tempo di Covid, stanno riconfigurando il carrello della spesa. Infine, visto il successo della serie SanPa, riproponiamo un'intervista a Vincenzo Muccioli, pubblicata nel 1988 sulla nostra rivista.

VP Plus+ vedi tutti gli articoli »

di: Giacomo Poretti

TEATRO PANDEMICO

La pandemia ha messo in crisi il settore degli spettacoli, in particolare il teatro. Di fronte a questa e ad altre crisi, a volte persino peggiori, abbiamo una sola risorsa: l’ostinazione.

VP Plus+

Eclissi dell’arte, smarrimento della fede?

Il dibattito inaugurato da G. Zanchi raccoglie due risposte: i contributi di M. Cecchetti e p. A. Dall’Asta SJ ci confermano che il problema riguarda la comprensione stessa di “arte” e “fede” nel nostro tempo.

VP Plus+

Quando si scriverà una critica dell’arte sacra?

Il dibattito inaugurato da G. Zanchi raccoglie due risposte: i contributi di M. Cecchetti e p. A. Dall’Asta SJ ci confermano che il problema riguarda la comprensione stessa di “arte” e “fede” nel nostro tempo.

VP Plus+

MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITÀ: ARTE E SACRO OGGI

L’arte contemporanea impone una riflessione sul rito di bruciante attualità. Mentre nei discorsi di chiesa si ripetono stanchi luoghi comuni, “forse l’arte di oggi ha risposte per le quali la chiesa non ha ancora le domande”.

Dalla rivista vedi tutti gli articoli »

di: Franco Cassano

Scuola, anima e naftalina. Perché la riforma non basta

Qualche giorno fa è venuto a mancare Franco Cassano, pensatore originale e provocante. Lo ricordiamo con una straordinaria riflessione del 2005 sull’”inattualità” della scuola, più che mai attuale di fronte alla pandemia.

Dall'Archivio

Poesia e sacralità contro l'era della chiacchiera

Il 4 gennaio 2021 è morto Franco Loi. Lo ricordiamo con questo bel saggio su poesia e verità, pubblicato nel 2010. Nelle sue parole, “la poesia è essenzialmente una testimonianza dell’esperienza dello spirito”.

Dall'Archivio

Auschwitz: l'umano nel disumano

Per la Giornata della memoria proponiamo la toccante testimonianza di Guido Lopez, pubblicata 25 anni fa sulla nostra rivista: come dice Primo Levi, «È avvenuto e quindi può accadere di nuovo». Difficile trovare parole più attuali di queste.

Dalla rivista

La politica nelle serie tv: un «potere seriale»?

«Non c’è nulla di più potente di una buona storia», dice Tyrion Lannister subito dopo lo scontro finale di Game of Thrones. E accade sempre più spesso che le serie tv tocchino la questione del potere. Un’analisi da "House of Cards" a "The West Wing" e "Borgen".

Ultimo fascicolo

Anno: 2020 - n. 6

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Analfabetismo religioso: è dramma in libreria
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2020 - 6
Anno: 2020
Perché, come ha denunciato il Papa, il libro religioso è ridotto alla marginalità, com’è evidente visitando gli scaffali delle librerie di una città italiana? Troppi testi devozionali e moraleggianti e il settore vende sempre meno. Cinque voci a confronto per uscire dal tunnel.
Gratis