Il tuo browser non supporta JavaScript!

Claudio Lucifora

Claudio Lucifora
autore
Vita e Pensiero

Claudio Lucifora è professore di Economia politica all’Università Cattolica di Milano, dove insegna anche Economia del Lavoro. Ha trascorso periodi di ricerca e insegnato in diverse università estere, tra cui l’Universitat Autonoma de Barcelona, la London School of Economics, l’Université de Paris2, l’Australian National University e la University of New South Wales. È Presidente dell’Associazione italiana degli economisti del lavoro (Aiel) e ha fatto parte del comitato direttivo dell’Associazione europea degli economisti del lavoro (Eale), di cui è stato anche tesoriere. Ha pubblicato libri e articoli su temi di economia e politica del lavoro, bassi salari e salario minimo, economia dell’istruzione, economia della salute e sulle relazioni industriali.

Condividi:

Libri dell'autore

Invecchiare in modo attivo fa bene alla salute del Paese digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2018 - 2
Anno: 2018
L’invecchiamento della popolazione pone questioni cruciali sul fronte della sostenibilità finanziaria dei sistemi sanitari e previdenziali. Politiche mirate e sani stili di vita sono la miglior ricetta per contenere i costi pubblici. Ma l’Italia è in ritardo.
€ 4,00
Lavoro più family-friendly quando il capo è donna digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2016 - 6
Anno: 2016
La segregazione occupazionale e la scarsa rappresentatività delle donne in posizioni apicali sono assai diffuse a livello europeo. Ma secondo recenti studi la maggiore presenza femminile nei board decisionali contribuisce a ridurre la discriminazione di genere...
€ 4,00
Lavoratori a basso reddito, penalizzate le famiglie digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2015 - 2
Anno: 2015
Nel nostro Paese crescono i working poor, persone con bassi profili professionali, scarsa istruzione e occupati in settori dai salari ridotti all’osso...
€ 4,00
Disoccupazione giovanile, i nodi da sciogliere digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2014 - 4
Anno: 2014
I limiti nelle politiche su lavoro e sviluppo hanno reso l’Italia uno degli Stati europei con la più alta probabilità che un giovane risulti un costo sociale anziché una risorsa. Suggerimenti per evitare il rischio di intrappolamento nella precarietà.
€ 4,00
Quale tetto ai bonus di manager e banchieri? digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2013 - 5
Anno: 2013
Stipendi da favola anche a fronte di risultati deludenti: come impedire abusi e rischi? Il sistema dei bonus non va eliminato, né c’è bisogno di nuove regole. Basta far funzionare bene quelle che già ci sono, in un’ottica di lungo termine e di trasparenza.
€ 3,60
Luci e ombre nell’accordo su crescita e competitività digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2013 - 1
Anno: 2013
Il nostro Paese è in stallo da 20 anni e la crisi peggiora la situazione. Governo e sindacati mirano a legare parte del salario alla performance aziendale, ma servirebbero anche incentivazioni per l’innovazione e la partecipazione dei lavoratori.
€ 3,60
Valori familiari, welfare e scelte economiche digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2012 - 2
Anno: 2012
Nell’attuale crisi economica, la famiglia è un fortissimo ammortizzatore sociale. Un’analisi che tocca il cosiddetto “familismo amorale”, il capitale sociale e il rapporto tra radicamento nei legami familiari e virtù civiche nei Paesi ricchi e poveri.
€ 3,60
Come non sprecare la recessione mondiale digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2009 - 2
Anno: 2009
Con gli effetti della crisi sempre più forti, tra precari in “trappola” e scarsi ammortizzatori sociali, nel mercato del lavoro eviteremo un salto indietro di 20 anni solo se compiremo scelte difficili ma necessarie per dare una prospettiva ai più giovani.
€ 3,60
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2020 - n. 1

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Antisionismo, una versione dell’antisemitismo
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2020 - 1
Anno: 2020
Storicamente l’antisionismo si è manifestato all’interno dello stesso ebraismo, con le sue numerose varianti. Da tempo però coinvolge il mondo della sinistra, in Europa e negli Stati Uniti. Un antisionismo pericoloso come quello di destra.
Gratis