Libri di Ernesto Travi - libri Rivista Vita e Pensiero

Ernesto Travi

Ernesto Travi
autore
Vita e Pensiero
Ernesto Travi (1921-1999) è stato docente di letteratura italiana dell’Università Cattolica, negli anni Ottanta e Novanta del secolo scorso e autore di una vasta mole di studi manzoniani.
Condividi:

Titoli dell'autore

Pascoli intimo digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1968 - 10
Anno: 1968
Scarica
Il mondo poetico di Nicola Lisi digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1966 - 12
Anno: 1966
€ 4,00
Tre studi manzoniani digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1965 - 1
Anno: 1965
€ 4,00
Protesta e invenzione nella storia de «L'infinito» leopardiano digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1965 - 12
Anno: 1965
€ 4,00
In margine al congresso dantesco nel VII centenario della nascita del poeta digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1965 - 5
Anno: 1965
€ 4,00
«La donna santa e presta» in Dante digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1965 - 6
Anno: 1965
€ 4,00
I contributi di Federico De Roberto all'illustrazione dell'opera verghiana digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1965 - 7-8
Anno: 1965
Scarica
I «Racconti» di Bilenchi digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1959 - 10
Anno: 1959
Scarica
Prosa e romanzi di Enrico Pea digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1959 - 2
Anno: 1959
€ 4,00
La poesia giovanile di Pascoli in un saggio di Di Pietro digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1959 - 6
Anno: 1959
Scarica
Cardarelli l'insonne digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1959 - 7
Anno: 1959
Scarica
L'ultima fatica di Nicola Lisi digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1958 - 2
Anno: 01/1958
Scarica
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 3

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ma le nuove generazioni vogliono uscire dal biancore
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 3
Anno: 2022
A partire dal XXI secolo viviamo nella “società degli shock”. Gli ultimi sono stati il Covid e la guerra in Ucraina. Di qui la sensazione di impossibilità a cambiare il mondo, soprattutto nei giovani. Ma proprio da loro arrivano segnali positivi tutti da valorizzare.
Gratis