Libri di Francesco Olgiati - libri Rivista Vita e Pensiero (3)

Francesco Olgiati

Francesco Olgiati
autore
Vita e Pensiero
Francesco Olgiati, nato nel 1886 a Busto Arsizio e scomparso a Milano nel 1962, compì gli studi liceali e teologia nei seminari diocesani. Ordinato sacerdote nel 1908 nel Duomo di Milano dal cardinale Ferrari, fu chiamato da padre Gemelli a collaborare alla Rivista di Filosofia Neo-scolastica (1909); fondò con lui e Necchi la rivista "Vita e Pensiero" (1914) e "La Rivista del Clero italiano" (1920). Nel '21 fu tra i fondatori dell'Università Cattolica. Conseguita la libera docenza in filosofia, iniziò nel 1924 la sua attività accademica come incaricato di metafisica e di storia della filosofia moderna nella Facoltà di lettere e filosofia dell'Ateneo cattolico, che continuò come ordinario fino al 1961. Era anche noto, per le pubblicazioni dedicate ai più piccoli e per il suo amore per i gatti, come don Micio, pseudonimo utilizzato in alcuni articoli.
Tra le sue pubblicazioni più importanti L'anima di San Tommaso nel 1922, Il sillabario del Cristianesimo nel 1924 e Il sillabario della morale cristiana (1929) e della teologia (1952).
Condividi:

Titoli dell'autore

Intorno ad un idolo in frantumi digital Intorno ad un idolo in frantumi
Anno: 1954
€ 4,00
Benedetto Croce e la libertà digital Benedetto Croce e la libertà
Anno: 1953
€ 4,00
Antonio Rosmini e i partiti politici digital Antonio Rosmini e i partiti politici
Anno: 1953
€ 4,00
Benedetto Croce e la religione digital Benedetto Croce e la religione
Anno: 1952
€ 4,00
Letteratura e Diritto digital Letteratura e Diritto
Anno: 1952
€ 4,00
Mille e non più mille digital Mille e non più mille
Anno: 1951
€ 4,00
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2024 - n. 1

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Terra Santa, cristiani a rischio ma indispensabili
Formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2024 - 1
Anno: 2024
A Gaza una presenza ridotta al lumicino, aggravata enormemente dall’invasione israeliana. Ma pure in Palestina la situazione è critica, anche per le violenze perpetrate dagli estremisti islamici. Un ruolo che va preservato, perché da sempre garante di pace.
Gratis

Inserire il codice per attivare il servizio.