Il tuo browser non supporta JavaScript!

Giovanni Gobber

Giovanni Gobber
autore
Vita e Pensiero

Giovanni Gobber è preside della Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna Linguistica tedesca e Linguistica generale. Allievo di Eddo Rigotti, ha studiato germanistica e slavistica. Si è laureato con una tesi in linguistica generale sulla "Grammatica categoriale: origine e sviluppo da Husserl a Montague". Si è occupato di metateoria della sintassi, di pragmatica, di linguistica funzionale-comparativa. Direttore del Centro di linguistica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Brescia), ha tenuto corsi in diverse Università in Italia e all'estero. Fa parte del Sodalizio Glottologico Milanese e della Società Italiana di Glottologia e dell'Associazione Italiana di Germanistica. È socio dell'Accademia Roveretana degli Agiati e fa parte dell'Istituto Confucio dell'Università Cattolica. Attualmente si occupa di sintassi e pragmatica testuale applicate alle lingue germaniche e slave e svolge un’intensa attività pubblicistica su diversi quotidiani.

Condividi:

Libri dell'autore

Se in geopolitica è ignorato il fattore linguistico novitàdigital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2020 - 1
Anno: 2020
Dalla Russia alla Turchia sino a tutto il Medio Oriente, una map-pa del lascito di culture e popoli attraverso i secoli, ove le differenze culturali sono intessute da lingue diverse. Ecco come molte comunità hanno resistito alle varie forme di pulizia etnica.
€ 4,00
Evviva le mille lingue del Vecchio Continente digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2019 - 2
Anno: 2019
Al rischio di un ritorno all’ideologia dello Stato nazionale può far da contrappeso la valorizzazione del plurilinguismo: la realtà europea è infatti un mosaico di lingue non riconducibile ai confini degli Stati. Un viaggio in un mondo tutto da scoprire.
€ 4,00
E ora ci aspetta anche una Brexit linguistica? digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2017 - 4
Anno: 2017
Non è elegante svilire l’inglese, come ha fatto Juncker, solo perché il Regno Unito intende lasciare la Ue. Siamo di fronte a una lingua sovranazionale impegnata nella sintesi di una nuova cultura, che riprende e rielabora contenuti di ogni parte del mondo.
€ 4,00
Ascoltando Papa Francesco e il suo lessico così popolare digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2015 - 5
Anno: 2015
A caratterizzare lo stile del Pontefice è la capacità di combinare parole in modo originale, costruendo espressioni che lasciano il segno. Con l’effetto di attirare l’attenzione e infondere nel destinatario il coraggio di lasciarsi coinvolgere nel dialogo.
€ 4,00
Poveri di parole, poveri di pensiero digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2014 - 5
Anno: 2014
La perdita di competenze linguistiche è evidente nella nostra società. Basti sapere che oggi il vocabolario di base si aggira sulle 50.000 parole.
€ 4,00
Vince l’arte d’insultare, invece del ragionare digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2013 - 5
Anno: 2013
Non s’insegna più ad argomentare e nel dibattito pubblico dominano turpiloquio, aggressioni verbali, calunnie. Ma oggi la brama di ottener ragione in modo poco onesto – con trucchi svelati già da Schopenhauer – ha reso i cittadini stanchi e diffidenti.
€ 3,60
La scrittura delle leggi? Non bastano esercizi di stile digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2012 - 4
Anno: 2012
Il lamento è comune: decreti e ordinanze risultano incomprensibili. Anzi, si pensa che siano scritti male apposta per scoraggiarne la lettura al popolo sovrano. Ma la colpa è più dei burocrati che dei giuristi. E i cittadini potrebbero dire la loro.
€ 3,60
Ma perché non si sa più scrivere? digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2010 - 6
Anno: 2010
L’Italia, terra di poeti, romanzieri e saggisti. Ma intanto circolano prose ricche di improprietà ortografiche, lessicali, sintattiche. Qualche riflessione su ragioni e cause di un degrado che va contrastato. Perché è anche la forma a fare la sostanza.
€ 3,60
Piuttosto che i dialetti, insegniamo l’italiano digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2009 - 6
Anno: 2009
Se ogni lingua è un «dialetto che ha fatto carriera», l’italiano, in quanto idioma nazionale, è un’istituzione che va custodita e promossa, e per la quale non possiamo sottrarre spazi pubblici, anche se per valorizzare le espressioni regionali.
€ 3,60
Tutto è “bio”, ma che cosa significa? digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2007 - 6
Anno: 2007
Biomasse e biosfera, bioterapia e bioetica: si sprecano i neologismi che hanno il prefisso "bio". In molti casi esprime un generico rispetto dell'ambiente. In altri, l'avversione alla tecnica si ferma davanti alla manipolazione della vita umana.
€ 3,60
Lingua e letteratura: esiste un canone italiano? digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2006 - 5
Anno: 2006
Si è parlato molto in questi anni di identità italiana: ecco alcuni spunti per una riflessione sulla nostra tradizione lingustica e letteraria. L’idea di Gramsci di cambiare i contenuti dando voce alle masse. E la dimenticanza dell’eredità cristiana.
€ 3,60
Non sarà l'inglese a liquidare l'italiano digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2004 - 6
Anno: 2004
€ 4,00
Non si apprende più: i mali della scuola italiana digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2003 - 4
Anno: 2003
€ 4,00
La rinascita della Chiesa cattolica in Siberia digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1995 - 6
Anno: 1995
€ 4,00
Una minoranza slava nella Germania unita: i serbi della Lusazia digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1991 - 4
Anno: 1991
€ 4,00
La politica linguistica nell'Urss: verifiche e prospettive digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1986 - 4
Anno: 1986
€ 4,00
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2020 - n. 1

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Antisionismo, una versione dell’antisemitismo
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2020 - 1
Anno: 2020
Storicamente l’antisionismo si è manifestato all’interno dello stesso ebraismo, con le sue numerose varianti. Da tempo però coinvolge il mondo della sinistra, in Europa e negli Stati Uniti. Un antisionismo pericoloso come quello di destra.
Gratis