Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lorenzo Cappellari

Lorenzo Cappellari
autore
Vita e Pensiero

Lorenzo Cappellari è professore di Economia politica all’Università Cattolica di Milano, dove insegna anche Economia del Lavoro ed Econometria. È membro di centri di ricerca internazionali (IZA e CESIfo) e ha svolto attività di ricerca per l’OCSE, la Russel Sage Foundation, la Nuffield Foundation e la British Academy. È visiting professor presso il Danish National Center for Social Research di Copenhagen e Associate Editor del «Journal of the Royal Statistical Society, Series A». I suoi interessi riguardano il mercato del lavoro, la disuguaglianza, il capitale umano e la microeconometria applicata.

Condividi:

Libri dell'autore

Donne e lavoro, una paradossale felicità digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2020 - 2
Anno: 2020
Il gap fra uomini e donne è ancora evidente, ma secondo ricerche recenti queste ultime sono tutto sommato più soddisfatte. Hanno meno aspettative e propensione alla competitività. Decisiva la possibilità di conciliare impegni famigliari con responsabilità lavorative.
€ 4,00
Contratti a termine: trampolino o vicolo cieco? digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2012 - 3
Anno: 2012
Diverse indagini evidenziano che i contratti atipici penalizzano i giovani, ma non solo. Mentre la riforma in discussione pare riconoscere che il problema della precarietà sta in quel milione e oltre di lavoratori con finta partita Iva o finto co.co.co.
€ 3,60
Dimmi dove studi e ti dirò quanto guadagni digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2008 - 1
Anno: 2008
Il valore reale delle lauree e la qualità delle università non sono uniformi in Italia. I dati sull'inserimento professionale dei giovani mostrano che studiare in un ateneo piuttosto che in un altro può generare ritorni economici assai diversi.
€ 3,60
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2021 - n. 1

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ludwig Wittgenstein, la religiosità negata
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2021 - 1
Anno: 2021
Delimitare il “dicibile” per proteggere l’“ineffabile”: è questo il senso del Tractatus, di cui i neopositivisti hanno dato una lettura parziale. Una vena spirituale sempre presente, sin da quando, prigioniero a Cassino, leggeva il Vangelo e Dostoevskij ai detenuti.
Gratis