Libri di Maria Sticco - libri Rivista Vita e Pensiero (6)

Maria Sticco

Maria Sticco
autore
Vita e Pensiero
Maria Sticco (1891-1984), stretta collaboratrice di Armida Barelli con la quale diresse la rivista per la Gioventù femminile «Fiamma Viva», è stata docente di Letteratura italiana dell’Università Cattolica. Autrice di numerose opere di largo successo nel Novecento, come Il dovere e il sogno o la biografia di San Francesco e Santa Chiara d’Assisi, si specializzò in quest’ultimo genere, distinguendosi per uno stile vivace e la capacità di cogliere la psicologia individuale dei personaggi narrati. A questo riguardo spicca il ritratto di Agostino Gemelli, con il quale collaborò assiduamente. Direttrice della rivista «Vita e Pensiero» dal 1962 al 1967, nel 1975 Paolo VI la insignì della croce pro Ecclesia et Pontefice, a riconoscimento dell’attività svolta presso l’Ateneo. Nello stesso anno le fu conferita, con decreto del presidente della Repubblica, la medaglia d’oro dei benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte.
Condividi:

Titoli dell'autore

Stornellata goliardica digital Stornellata goliardica
Anno: 1943
€ 4,00
Angelo Gatti e il mistero digital Angelo Gatti e il mistero
Anno: 1942
€ 4,00
Il cedro del Libano digital Il cedro del Libano
Anno: 1942
€ 4,00
Grano in città digital Grano in città
Anno: 1942
€ 4,00
"Nocchier tenace e fisso a nuove stelle" digital "Nocchier tenace e fisso a nuove stelle"
Anno: 1941
€ 4,00
Il Magnifico Giuliano e le sue poesie digital Il Magnifico Giuliano e le sue poesie
Anno: 1940
€ 4,00
Colloqui con gli umili: Fedeltà digital Colloqui con gli umili: Fedeltà
Anno: 1940
€ 4,00
Prose di Ada Negri digital Prose di Ada Negri
Anno: 1940
€ 4,00
Colloqui con gli umili. Enigma primitivo digital Colloqui con gli umili. Enigma primitivo
Anno: 1940
€ 4,00
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2024 - n. 2

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Il nuovo ruolo della religione nella crescita dei populismi
Formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2024 - 2
Anno: 2024
I rapporti tra le religioni vanno considerati in termini di conflitti di valori, più che di conflitti di civiltà. Ma ciò favorisce uno scivolamento identitario. Un incontro pare possibile puntando su azioni comuni piuttosto che su un dialogo dottrinale.
Gratis

Inserire il codice per attivare il servizio.