News / Dalla rivista / Frontiere

News / Dalla rivista / Frontiere

Maggiolini: "Israele e Palestina fra crisi e nuovi conflitti"
News > Dalla rivista > Frontiere
16.11.2023

Nov

16

Nel cuore di una stagione politica segnata dalle proteste per la decisione di Netanyahu di rivedere le prerogative della Corte, il recente attacco di Hamas ha sancito l’avvio di un nuovo round di conflittualità i cui esiti finali non sono prevedibili.

Continua >
Ferrari: Per l’Armenia una speranza europea?
News > Dalla rivista > Frontiere
02.10.2023

Oct

2

Stretta fra due Paesi ostili, la Turchia e l’Azerbaigian, che non solo contende il Nagorno-Karabakh ma ha mire espansionistiche sull’intera Armenia, la nazione cristiana non gode più del tradizionale appoggio della Russia e guarda sempre più a Occidente.

Continua >
Nel fuoco e nel sangue la fine di Smirne, la bellissima
News > Dalla rivista > Frontiere
13.01.2023

Jan

13

Un secolo fa si consumava l’ultimo atto della persecuzione scatenata dai turchi verso le minoranze cristiane dell’impero: armeni, greci e siriaci. Dopo il genocidio armeno del 1915 e la fine della prima guerra mondiale, la città venne messa a ferro e fuoco.

Continua >
Capuzzi: Sfida epica in Brasile fra Lula e Bolsonaro
News > Dalla rivista > Frontiere
29.09.2022

Sep

29

Il prossimo 2 ottobre vedrà contendersi la carica di presidente l’icona del progressismo sudamericano e il Trump carioca, in un Paese colpito dalla pandemia e dalla crisi economica. I fattori in gioco e il peso nel voto degli evangelicali e dei militari.

Continua >
Trent’anni dopo, ritorno su "La fine della storia?"
News > Dalla rivista > Frontiere
11.07.2018

Jul

11

A trent'anni dalla elaborazione della sua tesi, secondo cui il trionfo del mondo occidentale, con i suoi modelli e i suoi valori, era ormai un destino inevitabile, il politologo statunitense Fukuyama torna a riflettere sulla "fine della storia".

scritto da Francis Fukuyama
Continua >
Massimo Cacciari: L'Europa di Voegelin
News > Dalla rivista > Frontiere
29.03.2017

Mar

29

Il filosofo veneziano Massimo Cacciari offre in questo articolo una riflessione sul pensatore tedesco sempre più inattuale e perciò attualissimo. La storia delle civiltà secondo epoche assiali e la ricerca dei simboli che le sostengono. Fino alla prefigurazione di una nuova epoca per la Cristianità, ma senza Europa.

scritto da Massimo Cacciari
Continua >
Essere cristiani a Teheran
News > Dalla rivista > Frontiere
12.01.2017

Jan

12

Di quello che è stato uno dei centri nevralgici del primo cristianesimo e della Chiesa d’Oriente, restano oggi poche tracce di antiche chiese e di comunità che resistono. I cristiani sono oggi circa 150mila e vivono soprattutto nel nord-ovest dell’Iran.

scritto da Josef Yacoub
Continua >
Kristeva: Come si può essere jihadisti?
News > Dalla rivista > Frontiere
22.03.2016

Mar

22

Non basta bombardare Daesh, incarcerare gli estremisti o promettere di trovare lavoro ai giovani disoccupati delle periferie. Diamo un ruolo prioritario alla formazione, capace di rispondere al bisogno di credere e al desiderio di sapere degli adolescenti.

Continua >
Monica Maggioni: In difesa delle terre di confine
News > Dalla rivista > Frontiere
17.03.2016

Mar

17

C’è solo un braccio di mare che separa e unisce Italia e Albania, due Paesi legati da un rapporto storico di amicizia. Lo stesso che bagna la Siria, la Libia e l’isola di Kos e che potrebbe essere in futuro la sorgente d’acqua per una convivenza possibile.

Continua >
Régis Debray: Per una pedagogia dell’umorismo
News > Dalla rivista > Frontiere
12.11.2015

Nov

12

Quale lezione trarre dalla commozione nazionale dopo la strage di «Charlie Hebdo»? Che in un mondo dove tutto si sa, si ascolta, si vede e s’interpreta di sbieco, la condizione per la sopravvivenza di una laicità intelligente si chiama cortesia.

Continua >

Ultimo fascicolo

Anno: 2024 - n. 2

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Il nuovo ruolo della religione nella crescita dei populismi
Formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2024 - 2
Anno: 2024
I rapporti tra le religioni vanno considerati in termini di conflitti di valori, più che di conflitti di civiltà. Ma ciò favorisce uno scivolamento identitario. Un incontro pare possibile puntando su azioni comuni piuttosto che su un dialogo dottrinale.
Gratis

Inserire il codice per attivare il servizio.