Rivista Vita e Pensiero Vendita online articoli e abbonamenti

VITA E PENSIERO

Rivista culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Frequenza: 6 numeri all'anno

“Vita e Pensiero” è una rivista di cultura e dibattito, fondata nel 1914 e promossa dall’Università Cattolica, aperta a tutte le riflessioni che permettono di comprendere l’evoluzione del mondo contemporaneo. A partire dal 2003 si è rinnovata dando spazio alle analisi di autori internazionali come Charles Taylor e Zygmunt Bauman, René Girard e Tzvetan Todorov, Julia Kristeva e Philip Jenkins. Temi come il futuro dell’Europa e l’ospitalità, la cultura classica e le neuroscienze, la razionalità e il dialogo fra culture e religioni sono alcuni degli argomenti trattati frequentemente, sia da parte di docenti dell’Ateneo che da personalità esterne, credenti e non credenti. Una rubrica fissa dal taglio del tutto particolare è “L’intruso”, in cui hanno trovato spazio personaggi del mondo dello spettacolo, della tv e dello sport come Milena Gabanelli, Fiorello, Giorgio Faletti, Piero Chiambretti, Pif, Antonio Albanese, Linus, Giacomo Poretti, Giovanni Trapattoni, Riccardo Iacona.

ISSN carta: 0042-725X
ISSN digitale: 2785-1125

Comitato di Direzione
FRANCO ANELLI Direttore responsabile
LORENZO ORNAGHI
ROBERTO RIGHETTO Coordinatore della redazione

Redazione
DANIELE BELLASIO, KATIA BIONDI, GERARDO FERRARI, FAUSTO MACONI, EUGENIA MONTAGNINI, DAMIANO PALANO, ROBERTO PRESILLA

Comitato scientifico
CLAUDIO GIULIODORI, PAOLO AJMONE MARSAN, GIAN PAOLO BARBETTA, ROBERTO BERNABEI, FRANCESCO BOTTURI, DOMENICO DELLI GATTI, BRUNO GIARDINA, RAFFAELLA IAFRATE, ERMANNO PACCAGNINI, STEFANO PAREGLIO, VITTORIO EMANUELE PARSI, GIOVANNI PETRELLA, ANDREA SANTINI, ANTONELLA SCIARRONE ALIBRANDI, FRANCESCO TIMPANO, ALDO TRAVI

Contatti:

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 2

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Fratelli tutti nell’ombra dell’Antropocene
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 2
Anno: 2022
La nostra Terra è in pericolo: una prosperità frugale dovrebbe essere all’ordine del giorno, combinando un’economia di risparmio delle risorse con stili di vita differenti in tutto il mondo. Un compito per la cui realizzazione ci vorrà una buona parte del secolo.
Gratis