La Russia e il suo passato: memoria e oblio volontario - Adriano Dell'Asta - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

La Russia e il suo passato: memoria e oblio volontario

digital La Russia e il suo passato: memoria e oblio volontario
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2018 - 6
titolo La Russia e il suo passato: memoria e oblio volontario
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2019
issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Il rinascente mito di Stalin fa parte di una crescente dimenticanza degli orrori del comunismo e della lotta dei dissidenti. Ma senza memoria non c’è riconciliazione, come ha denunciato l’associazione Memorial e come ha ribadito di recente la vedova di Solzenicyn.

Biografia dell'autore

Adriano Dell’Asta è vicepresidente della Fondazione Russia Cristiana e, dopo essere stato direttore dell’Istituto italiano di cultura di Mosca dal 2010 al 2014, insegna attualmente Lingua e letteratura russa nelle sedi di Brescia e di Milano dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Il volume più recente pubblicato è Russia 1917. Il sogno infranto di “un mondo mai visto” (con M. Carletti e G. Parravicini, 2017).

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 3

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ma le nuove generazioni vogliono uscire dal biancore
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 3
Anno: 2022
A partire dal XXI secolo viviamo nella “società degli shock”. Gli ultimi sono stati il Covid e la guerra in Ucraina. Di qui la sensazione di impossibilità a cambiare il mondo, soprattutto nei giovani. Ma proprio da loro arrivano segnali positivi tutti da valorizzare.
Gratis