Agnostici e cristiani: non c’è più differenza? - Camille Riquier - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Agnostici e cristiani: non c’è più differenza?

digital Agnostici e cristiani: non c’è più differenza?
Articolo
Rivista VITA E PENSIERO
Fascicolo VITA E PENSIERO - 2018 - 4
Titolo Agnostici e cristiani: non c’è più differenza?
Autore
Editore Vita e Pensiero
Formato Articolo | Pdf
Online da 09-2018
Issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

La figura dell’agnostico oggi non è più isolata e ha reso più sfumata la frontiera che separava credenti e atei. Lo dimostrano due casi recenti: il romanziere Emmanuel Carrère e il filosofo Gianni Vattimo. Ed emerge la figura del “cristiano tiepido”.

Biografia dell'autore

Camille Riquier è un fi losofo francese. Professore all’Institut Catholique di Parigi, è autore fra l’altro del volume Philosophie de Péguy ou les mémoires d’un imbécile (2017). Questo articolo viene pubblicato per gentile concessione della rivista «Études», il mensile dei gesuiti francesi.

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 4

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

La leggerezza di Calvino e la guerra dello schwa
Formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 4
Anno: 2022
Anche il linguaggio sta subendo la legge del politicamente corretto. Un processo che trova il suo impianto teoretico nelle Lezioni americane. Come nella cancel culture, per salvaguardare le minoranze in nome dell’inclusività si ripropongono nuove intolleranze.
Gratis

Inserire il codice per attivare il servizio.