Una nuova grammatica per rileggere il Concilio - Christoph Theobald - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Una nuova grammatica per rileggere il Concilio

digital Una nuova grammatica per rileggere il Concilio
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2017 - 5
titolo Una nuova grammatica per rileggere il Concilio
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2017
issn 0042-725X (stampa)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Un’analisi dello stile pastorale del Vaticano II per aiutare i fedeli a inserirsi attivamente nella vita della Chiesa, ponendo il futuro della vita cristiana e della comunità ecclesiale nelle mani del popolo di Dio. Senz’altro è questo il fine del Concilio.

Biografia dell'autore

Christoph Theobald, gesuita e teologo francese di nazionalità tedesca, è docente di Teologia fondamentale e dogmatica presso il Centre Sèvres (il Centro di Teologia dei Gesuiti) a Parigi. Nel 2012 in Italia è uscito il volume La recezione del Vaticano II. Gli ultimi suoi volumi tradotti sono Lo stile della vita cristiana (2015) e Fraternità (2016). È caporedattore di «Recherches de science religieuse » e collaboratore della rivista «Études». Il testo qui pubblicato è la relazione al convegno L’eredità del Vaticano II tenutosi al Boston College il 26 settembre 2013, poi pubblicata nel volume a cura di Massimo Faggioli e Andrea Viccini The Legacy of Vatican II (2015).


Ultimo fascicolo

Anno: 2021 - n. 1

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ludwig Wittgenstein, la religiosità negata
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2021 - 1
Anno: 2021
Delimitare il “dicibile” per proteggere l’“ineffabile”: è questo il senso del Tractatus, di cui i neopositivisti hanno dato una lettura parziale. Una vena spirituale sempre presente, sin da quando, prigioniero a Cassino, leggeva il Vangelo e Dostoevskij ai detenuti.
Gratis