Il cristianesimo in Cina: ecco le prime tracce - Hans van Ess - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Il cristianesimo in Cina: ecco le prime tracce

digital Il cristianesimo in Cina: ecco le prime tracce
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2019 - 3
titolo Il cristianesimo in Cina: ecco le prime tracce
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 07-2019
issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Oltre alla famosa stele nestoriana risalente al 781, ora c’è piena consapevolezza della presenza di una comunità cristiana fra l’XI e il XII secolo. Presenza che durò sino all’epoca mongola e di cui si era persa memoria dopo la fine della dinastia.

Biografia dell'autore

Hans van Ess è professore ordinario all’Istituto di Sinologia della Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera dal 1998. Dal 1992 al 1995 è stato assistente presso l’Istituto di Sinologia dell’Università di Heidelberg. Dal 2003 al 2005 è stato decano della Facoltà di Scienze della cultura e tra il 2007 e il 2009 vicepresidente dell’Università di Monaco. Dal 2015 è presidente della Max Weber Stiftung, Istituto tedesco per gli studi umanistici all’estero.

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 3

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ma le nuove generazioni vogliono uscire dal biancore
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 3
Anno: 2022
A partire dal XXI secolo viviamo nella “società degli shock”. Gli ultimi sono stati il Covid e la guerra in Ucraina. Di qui la sensazione di impossibilità a cambiare il mondo, soprattutto nei giovani. Ma proprio da loro arrivano segnali positivi tutti da valorizzare.
Gratis