Se i Big Data parlano greco e latino - Marco Passarotti - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Se i Big Data parlano greco e latino

digital Se i Big Data parlano greco e latino
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2019 - 5
titolo Se i Big Data parlano greco e latino
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2019
issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

L’ammontare dei dati testuali per le lingue classiche fino al VI secolo d.C. tocca circa 100 milioni di occorrenze di parole. Negli ultimi decenni moltissime iniziative a livello internazionale hanno contribuito alla digitalizzazione di un gran numero di testi antichi.

Biografia dell'autore

Marco Passarotti è professore associato di Linguistica computazionale all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Allievo di padre Roberto Busa, uno dei pionieri dell’analisi computazionale dei dati linguistici, dal 2006 guida il progetto della Index Thomisticus Treebank. Nel 2009 ha fondato, insieme a Savina Raynaud, il centro di ricerca Circse, di cui è attualmente direttore. Dal giugno 2018, è principal investigator di un Erc-Consolidator Grant (LiLa: Linking Latin) il cui obiettivo è creare una knowledge base di risorse e strumenti per il latino connessi attraverso il paradigma Linked Data.

Ultimo fascicolo

Anno: 2021 - n. 6

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Cosa leggono i giovani? La via del contagio subliminale
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2021 - 6
Anno: 2021
In un Paese come il nostro dove si legge pochissimo, a partire dalla classe dirigente, è inutile farsi troppe illusioni sugli studenti. Romanzi come Senilità o Fontamara non tirano più, meglio Murakami e Salinger. Ma un professore può ancora essere un maestro.
Gratis