Il timbro delle parole fra poesia e musica - Massimo Bubola - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Il timbro delle parole fra poesia e musica

digital Il timbro delle parole fra poesia e musica
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2016 - 4
titolo Il timbro delle parole fra poesia e musica
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2016
issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Le belle canzoni, come diceva il cardinal Martini, sono anche un linguaggio teologico in sé. E il poeta è una sorta di antenna fra cielo e terra. Uno dei protagonisti della canzone d’autore racconta il suo rapporto con l’arte della parola, da Catullo a Bob Dylan.

Biografia dell'autore

Massimo Bubola, veronese, poeta, musicista e scrittore, è presente sulla scena della canzone d’autore italiana dalla metà degli anni Settanta. Ha portato avanti nella sua carriera una rigorosa e particolarissima mistura musicale improntata al folk e al rock, realizzando ben 21 album. È anche autore di molte canzoni portate al successo da vari interpreti, fra cui ricordiamo Il cielo d’Irlanda, resa popolare da Fiorella Mannoia. Bubola ha coinvolto nel suo percorso Fabrizio De André, con cui ha realizzato testi e musiche di due storici e importanti album: Rimini e Fabrizio De André (L’Indiano) oltre a Don Raffaè nel 1990. Apprezzato anche per le poesie e i testi letterari, ha pubblicato I sognatori del giorno (1996) e la raccolta di liriche intitolata Neve sugli aranci (2006) e il romanzo Rapsodia delle terre basse (2009). L’articolo che pubblichiamo è il testo della conferenza che ha tenuto all’Università Cattolica di Brescia il 7 dicembre scorso.

Ultimo fascicolo

Anno: 2021 - n. 5

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Lettere, pensiero, psicologia: mondi da ripercorrere
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2021 - 5
Anno: 2021
In occasione dei 100 anni dalla fondazione dell’Università Cattolica, proponiamo le riflessioni di alcune personalità esterne all’Ateneo sul contributo che ha dato al Paese. Una tradizione di grande e aperto confronto con tutte le forme della cultura contemporanea.
Gratis

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento