Le fratture del femminismo fra gender e difesa del velo - Nathalie Heinich - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Le fratture del femminismo fra gender e difesa del velo

novitàdigital Le fratture del femminismo fra gender e difesa del velo
Articolo
Rivista VITA E PENSIERO
Fascicolo VITA E PENSIERO - 2022 - 3
Titolo Le fratture del femminismo fra gender e difesa del velo
Autore
Editore Vita e Pensiero
Formato Articolo | Pdf
Online da 07-2022
Issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Molte femministe occidentali vedono il velo come emblema della libertà delle donne di vestire come più piace ignorando le discriminazioni fra uomo e donna nel mondo musulmano. Dopo le radicalizzazioni del gender e del  decolonialismo, occorre un femminismo universalista.

Biografia dell'autore

Nathalie Heinich, sociologa, è direttrice della ricerca al Cnrs. Discepola di Pierre Bourdieu, se ne è distaccata preferendo la sociologia storica di Norbert Elias. I suoi studi vanno dalla sociologia dell’arte all’identità femminile. Questo  articolo è stato pubblicato sulla rivista «Commentaire» (n. 174, 2021).

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 4

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

La leggerezza di Calvino e la guerra dello schwa
Formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 4
Anno: 2022
Anche il linguaggio sta subendo la legge del politicamente corretto. Un processo che trova il suo impianto teoretico nelle Lezioni americane. Come nella cancel culture, per salvaguardare le minoranze in nome dell’inclusività si ripropongono nuove intolleranze.
Gratis

Inserire il codice per attivare il servizio.