Salario minimo in Europa e benessere dei lavoratori - Pierre Cahuc - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Salario minimo in Europa e benessere dei lavoratori

digital Salario minimo in Europa e benessere dei lavoratori
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2020 - 3
titolo Salario minimo in Europa e benessere dei lavoratori
Autore
Traduttore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 07-2020
issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Tra gli economisti non esiste un consenso unanime sugli effetti positivi o negativi di questo strumento sull’occupazione e sulla disoccupazione. Ma la sua introduzione va coordinata con altre misure redistributive e con una regolamentazione del mercato del lavoro.

Biografia dell'autore

Pierre Cahuc è professore di Economia a Sciences Po di Parigi. Attento osservatore delle dinamiche del mercato del lavoro, è tra gli economisti più citati in Francia e in Europa. Dal 2006 al 2010 e dal 2012 al 2016 ha presieduto il Conseil d’analyse economique, una commissione che in Francia si è occupata di salari minimi. Ha pubblicato best seller di successo, fra cui La société de défi ance e Les ennemis de l’emploi, tradotti in molte lingue. Il testo qui pubblicato è la traduzione della lectio magistralis intitolata alla memoria di Carlo Dell’Aringa sul tema Minimum Wages in Europe pronunciata lunedì 18 novembre 2019 all’Università Cattolica del Sacro Cuore.


Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 3

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ma le nuove generazioni vogliono uscire dal biancore
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 3
Anno: 2022
A partire dal XXI secolo viviamo nella “società degli shock”. Gli ultimi sono stati il Covid e la guerra in Ucraina. Di qui la sensazione di impossibilità a cambiare il mondo, soprattutto nei giovani. Ma proprio da loro arrivano segnali positivi tutti da valorizzare.
Gratis