News scritte da Luca G. Castellin

News scritte da Luca G. Castellin

Luca G. Castellin

Luca G. Castellin è Professore associato di Storia delle dottrine politiche. Insegna presso la Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. I suoi principali interessi di ricerca comprendono lo studio della storia del pensiero politico internazionale in età moderna e contemporanea e l’analisi teorica dei differenti modelli interpretativi della politica internazionale. Tra i suoi lavori: Ascesa e declino delle civiltà. La teoria delle macro-trasformazioni politiche di Arnold J. Toynbee (Vita e Pensiero, 2010); Il realista delle distanze. Reinhold Niebuhr e la politica internazionale (Rubbettino, 2014); Società e anarchia. La “English School” e il pensiero politico internazionale (Carocci, 2018).

Dune. Il pericoloso fascino dell'eroe messianico
06.11.2021

Nov

6

Le suggestioni dell'opera di Herbert su Dune, oggi oggetto di un nuovo adattamento cinematografico, ci portano a riflettere sulla figura del supereroe messianico e sul problema politico che questo può rappresentare.

Continua >
La politica nelle serie tv: un «potere seriale»?
28.01.2021

Jan

28

«Non c’è nulla di più potente di una buona storia», dice Tyrion Lannister subito dopo lo scontro finale di Game of Thrones. E accade sempre più spesso che le serie tv tocchino la questione del potere. Un’analisi da "House of Cards" a "The West Wing" e "Borgen".

Continua >
GAME OF THRONES. IL POTERE DI UNA STORIA
01.06.2019

Jun

1

Forse i meccanismi della politica si comprendono in una storia fantastica meglio che nella cronaca quotidiana. Luca Castellin propone un'affascinante lettura de Il trono di spade.

Continua >

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 3

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ma le nuove generazioni vogliono uscire dal biancore
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 3
Anno: 2022
A partire dal XXI secolo viviamo nella “società degli shock”. Gli ultimi sono stati il Covid e la guerra in Ucraina. Di qui la sensazione di impossibilità a cambiare il mondo, soprattutto nei giovani. Ma proprio da loro arrivano segnali positivi tutti da valorizzare.
Gratis