Totò, un ribelle dinamitardo della lingua - Giacomo Poretti - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Totò, un ribelle dinamitardo della lingua

digital Totò, un ribelle dinamitardo della lingua
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2017 - 1
titolo Totò, un ribelle dinamitardo della lingua
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2017
issn 0042-725X (stampa)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Un ritratto affettuoso del grande attore a 50 anni dalla morte. Una comicità in grado di frantumare le regole e disarticolare la grammatica. Il Principe però non era solo capace di far ridere, ma anche di commuovere. Come nel film Totò e Carolina.

Biografia dell'autore

Giacomo Poretti, in veste di attore, sceneggiatore e regista, ha costituito con Aldo Baglio e Giovanni Storti un trio comico da molti anni assai apprezzato per gli spettacoli televisivi e teatrali, oltre che per numerosi lavori cinematografici. Ha pubblicato i volumi Alto come un vaso di gerani e Al Paradiso è meglio credere (2015). Collabora, fra l’altro, con «La Stampa» e «Avvenire».
Articoli che parlano di Totò, un ribelle dinamitardo della lingua:
Totò, il dinamitardo della lingua   (La redazione consiglia)
Per Giacomo Poretti, “la comicità ci permette di frantumare regole, in questo senso Totò è stato un assaltatore del reale, un guastatore della normalità, un dinamitardo della lingua”. Lo scrive il comico componente del trio Aldo, Giovanni e Giacomo sul nuovo numero di "Vita e Pensiero" a 50 anni dalla morte del Principe della risata..

Ultimo fascicolo

Anno: 2021 - n. 1

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Ludwig Wittgenstein, la religiosità negata
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2021 - 1
Anno: 2021
Delimitare il “dicibile” per proteggere l’“ineffabile”: è questo il senso del Tractatus, di cui i neopositivisti hanno dato una lettura parziale. Una vena spirituale sempre presente, sin da quando, prigioniero a Cassino, leggeva il Vangelo e Dostoevskij ai detenuti.
Gratis