Libri di Aldo Grasso - libri Rivista Vita e Pensiero

Aldo Grasso

Aldo Grasso
autore
Vita e Pensiero
Aldo Grasso è professore di Storia e linguaggi del broadcasting presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Critico televisivo ed editorialista per il «Corriere della Sera», è fondatore del Ce.R.T.A. (Centro di ricerca sulla televisione e gli audiovisivi).
Condividi:

Titoli dell'autore

Film, fumetti e serie tv: è l’ora dell’ideologia woke digital
Anno: 2022
Un concetto che impazza a livello giovanile e che investe l’industria culturale e mediale, soprattutto in Usa. Può essere considerato il motore ideologico della cancel culture e sta scatenando polemiche infinite. Il rischio di cadere nella morte del contesto.
€ 4,00
I media e l’epica sportiva dopo The Last Dance digital
Anno: 2021
La serie tv dedicata a Michael Jordan ha sancito la raffigurazione della Nba come autentico romanzo popolare americano. Lo sport è diventato un fenomeno culturale. Le nuove forme della rappresentazione sportiva e gli esempi in Italia.
€ 4,00
Davanti alla pandemia che ha cambiato le nostre vite digital
Anno: 2020
Un medico, un filosofo, un politologo e un massmediologo reagiscono dal loro punto di vista a pochi mesi di distanza dallo scoppio dell’emergenza Coronavirus. La sofferenza di tanti, l’impegno di molti, lo sgomento di tutti. E la speranza che non è mai venuta meno.
€ 4,00
La serialità e il terrorismo, chiavi nuove per capire digital
Anno: 2019
Dagli Usa a Israele, dalla Norvegia alla Turchia, sono diversi i titoli che affrontano delicate questioni di geopolitica. Guardando Homeland o Fauda lo spettatore fa i conti con i lati oscuri della lotta al terrore, in un intreccio tra finzione e mondo reale.
€ 4,00
Dopo il Grande Torino, il calcio senza eroi digital
Anno: 2019
Era il 4 maggio del 1949, alle 17.05, quando il volo di ritorno da Lisbona si schiantò sulla collina di Superga. Un ricordo di quella “squadra inarrivabile”, una leggenda che emana ancor oggi una forza prodigiosa e scuote di emozioni il cuore.
€ 4,00
Ma il giallo italiano ha ancora una vena creativa? digital
Anno: 2018
Da Gadda a Sciascia, da Scerbanenco a Camilleri, il Belpaese è tutto un pullulare di una letteratura nera con tanti filoni. Oggi è il momento di chiedersi se è solo intrattenimento. Proprio come succede in tv, che ha trasformato il delitto in evento mediale.
€ 4,00
La riva degli istanti: la tv e l'età dell'abbondanza digital
Anno: 2017
Stiamo assistendo a un vero cambiamento antropologico che tocca il nostro modo di fruire dei media e della televisione in particolare. La quale anche nell’era dei social riveste una funzione fondamentale. E ci coinvolge di più rispetto al passato.
€ 4,00
Da Calimero a Papalla, nascita e morte di Carosello digital
Anno: 2016
Per 20 anni, dal 2 febbraio 1957 al 1° gennaio 1977, fu un laboratorio di linguaggi televisivi, un’officina dove si potevano sperimentare soluzioni che la programmazione normale non poteva permettersi. Lo specchio di cambiamenti epocali nel costume degli italiani...
€ 4,00
Media & politica. Vince (ancora) la tv digital
Anno: 2013
Nonostante l’enfasi che si tende a dare ai “nuovi mezzi” e alla Rete, soprattutto con il movimento di Grillo, la televisione resta al centro della formazione dell’opinione pubblica e dei suoi umori. Un’analisi delle strategie di comunicazione dei leader.
€ 3,60
Perché in Italia dilaga la tv del dolorismo digital
Anno: 2012
Lo spettacolo televisivo non mostra il dolore, ma intrattiene su di esso, lo trasforma in chiacchiera e muta l’uomo in spettatore. E così si afferma l’ignobile figura del compassionevole: la passione per la sofferenza diventa una rendita visibile.
€ 3,60
Ma quale genere narrativo racconta meglio l’Italia? digital
Anno: 2011
Le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità hanno riaperto il dibattito fra gli intellettuali su ciò che davvero alimenta ancor oggi l’anima del nostro Paese. Qui diamo voce a tre interpreti della discussione, tra storia, letteratura e televisione.
€ 3,60
Esigere (e valutare) una tv di qualità digital
Anno: 2010
Non esiste una ricetta per produrla, ma la qualità non è un lusso e va pretesa. Alcune riflessioni sui criteri per “misurarla”, dai test della Bbc al Qualitel italiano, sulle differenze fra palinsesti, fra pubblico e privato, fra tv generalista e pay tv.
€ 3,60
 

Ultimo fascicolo

Anno: 2022 - n. 5

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Da Charles de Foucauld a Francesco d’Assisi
Formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2022 - 5
Anno: 2022
La grande regista autrice di film memorabili sul Poverello racconta il suo primo innamoramento verso la figura dell’ex ufficiale che scelse il deserto del Nordafrica per farsi fratello in Cristo. Il simbolo di un’altra via contro gli orrori del Novecento.
Gratis

Inserire il codice per attivare il servizio.