Perché possono ancora servire le nazioni - Pierre Manent, Vittorio Emanuele Parsi, Paolo Pombeni - Vita e Pensiero - Articolo Rivista Vita e Pensiero

Perché possono ancora servire le nazioni

digital Perché possono ancora servire le nazioni
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2020 - 5
titolo Perché possono ancora servire le nazioni
autori

editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2020
issn 0042-725X (stampa) | 2785-1125 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Nel mondo globale, dove risiede la legittimità della politica? Può forse trovarsi nell’Europa? Ed esiste ancora un futuro per gli spazi nazionali? Un dibattito a tre voci su una questione niente affatto scontata, oltre il politicamente corretto.

Biografia degli autori

Pierre Manent professore di Filosofi a politica presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Paolo Pombeni professore emerito di Storia dei sistemi politici europei e di Storia dell’ordine internazionale all’Università di Bologna. Vittorio Emanuele Parsi professore di Relazioni internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Ultimo fascicolo

Anno: 2021 - n. 4

Iscriviti a VP Plus+

* campi obbligatori

In evidenza

Viaggio alle radici del nuovo odio dei classici
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2021 - 4
Anno: 2021
Il processo alle discipline umanistiche in voga in Occidente, soprattutto negli Usa, riapre la riflessione sulla storia del classicismo come modello culturale. Un’eredità da salvaguardare, che ha visto intrecciarsi positivamente culture e religioni differenti.
Gratis

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento